Corallo: Come si lucida e pulisce?

Published : 24/07/2017 13:49:26
Categories : BLOG

Una collana che è diventata opaca

Ogni gioielliere con qualche anno di carriera avrà in vita sua avuto per le mani una collana di corallo rosso (ma il discorso vale anche per il rosa) o più raramente un orecchino o anello in corallo che si presentava opaca e poco attraente ed un cliente con lo sguardo disperato a chiedergli se avesse preso una fregatura.

State tranquilli …. Relax

In realtà, fermo restando il mio consiglio assoluto di chiedere sempre una garanzia di autenticità, il vero Corallo in natura si presenta opaco. Siamo noi che lo lucidiamo e prima o poi tornerà alla sua primigenia natura.

Come mantenerlo bello e lucido più a lungo? 

Mantenere il corallo rosso: 4 consigli pratici e facili:

  • Non usate profumi lacche o creme 
  • È sconsigliato usare il Corallo nelle giornate torride e afose (per capirci quei giorni in cui si suda molto) in quanto il sudore è acido e va quindi a togliere lucentezza al gioiello
  • Non fate la doccia con la collana di Corallo … mi raccomando
  • Portate ad infilare la vostra collana di tanto in tanto (in fin dei conti il filo che mantiene le perle è di cotone con componenti sintetiche ed è simile ad una maglia che ovviamente andrebbe lavata)

Per comprendere meglio come mantenere inalterata la bellezza di una collana o di un gioiello in Corallo che avete faticosamente comprato con i vostri risparmi è doveroso ed utile comprendere come viene lavorato questo meraviglioso materiale e quali sono le sue caratteristiche.

                                                           

Come si lucida Il Corallo?

Il Corallo Rosso in natura si presenta coperto da una spessa corteccia chiamata cenosarco.

Quindi per prima cosa si deve pulire il corallo grezzo

Questa corteccia viene levata con il lavaggio che è la prima fase della lavorazione e qui il materiale si presenta opaco.

Attraverso vari processi di trasformazione che tratterò magari in un futuro post si arriva alla fase finale ..., la vendita .... no dai non scherziamo ... la lucidatura…. Prima di venderlo dovete imparare a conoscerlo altrimenti non sareste in grado di spiegare questo meraviglioso elemento a chi intende acquistarlo.

M adesso e nel passato la tecnica non è cambiata: la tecnica no il modo si!

Come veniva nel passato e come viene attualmente lucidato il corallo?

  1. Metodo antico

Il Corallo si puliva chiudendone una certa quantità in sacchi di iuta (detto “pupatello”) assieme al segretissimo pulimento (ogni azienda ha la sua ricetta aurea) che irrorati di acqua venivano costantemente agitati per almeno 6 o 7 ore su un tavolaccio di legno.

La lucidatura si ottiene infatti per sfregamento.

  1. Metodo attuale

Oggigiorno pur restando Fermi gli ingredienti: altro corallo, polvere di Corallo, acqua corrente e il segretissimo “pulimento” il processo avviene in buratti che ottengono lo stesso lavoro con molta meno fatica per il povero addetto.

                                                 

Ma voi vorrete un metodo da poter realizzare a casa ...

Vi sconsiglio fortemente di provare a rilucidare la vostra collana a casa!

  1. Motivo - nel caso voleste fare un lavoro serio la collana andrebbe sfilata e poi reinfilata
  2. Motivo - otterreste molto probabilmente un lavoro di pessima qualità e rischiereste di danneggiare il corallo

Al massimo vi consiglio di usare un goccio (ma non di più) di olio di oliva imbevuto nel cotone (italiano mi raccomando) per riportare un pò di lucentezza alla vostra collana; rimago comunque dell'idea che, come in ogni caso, è meglio affidarsi ad un esperto.

Aspettate magari la fine della bella stagione (quando utilizzate questo tipo di collana più saltuariamente) e datela al vostro gioielliere di fiducia che si rivolgerà ad un "corallaro" esperto che vi realizzerà un lavoro come si deve.

Quindi non è detto che la vostra collana di corallo non possa ritornare bellissima con una semplice lucidata. Così se il saccente di turno nel malaugurato caso dovesse dirvi che solo perché la vostra collana è opaca poichè non essendo di vero Corallo, non vi si può fare nulla … Voi rispondergli alla maniera degli antichi romani … “Sutor ne Ultra crepidam” (Ciabattino occupati dei calzari)

 

Vi lascio, come al solito, con il più grande abbraccio del mondo

Marco Jovon

 NOVITA' 2019 - per rimanere in contatto con noi e se ti piacciono i nostri post ti invito a scaricare gratutitamente il mio nuovo libro sul Corallo.

clicca qui sotto!

Related posts

Share this content

You must be register

Clic here to register

Add a comment